0

REPORT su Twitter

Posted by Darth on 17 luglio 2018 in Social |

 

REPORT su Twitter

Come dicevo nel passato post, i migliori Giornalisti/Reporter.

 

Tag:,

0

Il Thè Matcha

Posted by Darth on 15 luglio 2018 in Erbe, Alimenti,Vitamine, Proteine |

Il thè matcha, o thè verde giapponese, ha proprietà antiossidanti superiori rispetto a quelle di qualsiasi altro thè verde.

Recenti studi hanno infatti dimostrato che le foglie di thè matcha conterrebbero 137 volte il contenuto di antiossidanti del normale thè verde, polifenoli e diversi aminoacidi, che riducono lo stress fisico e psicologico, e l’acido glutammico che agisce sul sistema nervoso centrale.

Il thè matcha è una varietà di thè verde che i coltivatori giapponesi fanno crescere a riparo dal sole e le cui foglie vengono raccolte a mano e poi trasformate in polvere attraverso l’utilizzo di mulini in pietra. Proprio grazie a questa lavorazione, il thè matcha – pregiatissimo – si presenta in polvere molto fine e profumata di un intenso color verde smeraldo ed è particolarmente ricco di vitamine, sali minerali, clorofilla e carotene.

Proprietà e benefici

Questa polvere viene ottenuta dalle foglie – interamente presenti nella bevanda e nella polvere – della migliore qualità di Gyokuro sbriciolate in appositi frantoi. La modalità di preparazione di thè matcha – per sospensione e non per infuso (la polvere, infatti, viene unita in una larga ciotola all’acqua) – gli conferisce una maggiore concentrazione di sostanze rispetto all’usuale infusione.

In particolare, il thè matcha è ricco di vitamine B1, B2 e C, beta-carotene, sali minerali, polifenoli e caffeina, che favorisce uno stato di vigile attenzione. Al pari dei monaci buddisti che lo utilizzavano durante la meditazione, allora, un po’ di thè matcha vi farà rimanere belli svegli, ma attenzione se siete particolarmente sensibili alla caffeina!

Pelle.

Thè matcha è sinonimo di antiossidanti: il Matcha contiene 70 mg al grammo di catechine, una quantità decisamente superiore a quella contenuta nei thè verdi in bustina. È dunque un ottimo rimedio antinvecchiamento, drenante e disintossicante e non solo: il thè matcha si rivela essere anche un rimedio per prevenire le scottature solari e in grado di proteggere la nostra pelle dai possibili danni causati dai raggi ultravioletti. La sua azione protettiva sarebbe dovuta all’elevato contenuto di polifenoli presenti nelle foglie da cui si ricava la polvere.

Digestione. Calma le mucose dello stomaco e dell’intestino ed è utile nella cura di malattie di origine nervosa o infiammatoria che riguardano l’apparato digerente. In più, è un efficace rimedio contro l’iperacidità gastrica e protegge il fegato.

Diete dimagranti. Il thè matcha è in grado di ridurre la sensazione di fame, per cui può essere utilizzato in regimi alimentari ipocalorici, anche grazie al suo effetto diuretico che aiuta nella perdita di peso.

Infine, il matcha sarebbe in grado di prevenire infarti o colpi apoplettici, tenere a bada diabete e ipertensione e di ridurre il livello di colesterolo nel sangue.

Controindicazioni
Ovviamente, neanche di thè matcha si può abusare. Il thè contiene molta caffeina e polifenoli e berne troppo o troppo concentrato potrebbe causare tremori e palpitazioni o indigestione. Accertatevi inoltre che il thè non interferisca con medicine o integratori che state già assumendo. Alcuni componenti del thè potrebbero interagire con determinate sostanze.

Dove si trova
Il matcha migliore, solo in polvere e di qualità più pregiata, proviene dalla regione dell’Uji Tawara, che sembra abbia le condizioni di terreno e climatiche ottimali per la coltivazione del thè. Lo si trova in erboristeria, nei negozi di alimentazione naturale oppure facilmente online.

Scegliete il matcha biologico di grado 1 per il quale vengono impiegati solo i primi germogli, mentre nei matcha più economici (dal grado 2 in poi) vi sono mescolate anche foglioline di seconda e terza raccolta.

Il matcha viene utilizzato anche come colorante alimentare naturale, come spezia, nella preparazione di dolci tradizionali giapponesi e di cioccolatini e biscotti.

 

Tag:,

0

Le proprietà benefiche della Menta

Posted by Darth on 15 luglio 2018 in Erbe, Alimenti,Vitamine, Proteine |

La menta è una pianta conosciutissima sin dall’antichità per le sue proprietà benefiche e curative, e per il suo uso in cucina.Appartiene alla famiglia delle Labiate, genere Mentha, e ve ne sono di diverse specie.

È composta principalmente da:

Acqua, fibre, proteine, molti minerali (calcio, potassio, magnesio, rame, manganese, fosforo, sodio), vitamine (del gruppo A, B, C e D), e aminoacidi.

Inoltre, dall’olio essenziale della menta si estrae il mentolo, un alcol a cui si devono la maggior parte delle proprietà farmacologiche e terapeutiche della menta.

La menta viene utilizzata da sempre in cucina, grazie alla sua azione aromatica, ed è molto spesso presente nei piatti della cucina italiana. Viene usata anche per la produzione di bevande, liquori e prodotti dolciari.

È fuori discussione che la menta e il suo olio essenziale abbia un’azione carminativa: agisce rilassando lo sfintere esofageo, riducendo il volume dei gas intestinali.

La menta ha un’azione rinfrescante, decongestionante, e fluidifica le secrezioni dell’apparato respiratorio. Infatti, anche nella medicina cinese e ayurvedica, viene utilizzata contro il raffreddore, la febbre, e la tosse.

La menta ha forti proprietà antisettiche, antiparassitiche e germicide, agendo sempre e in particolar modo, a livello gastrointestinale. Questa importante azione antisettica e antivirale sembrerebbe sia dovuta al suo contenuto di polifenoli.

Vari studi condotti sia da ricercatori tedeschi che iraniani hanno scoperto come l’estratto di menta sia un’importante rimedio contro le cefalee e le emicranie di tipo tensivo. In entrambe le ricerche gli studiosi hanno evidenziato una significativa riduzione del dolore applicando sulla fronte e sulle tempie una soluzione di mentolo.

Se applicato sulle mucose e sulla pelle, la menta provoca un’iniziale vasocostrizione seguita successivamente da una vasodilatazione, con un’azione anestetica locale. Questo può avvenire anche a livello gastrico, inducendo anche un’azione antiemetica.

L’olio essenziale di menta ha un’attività antispasmodica, in quanto riesce a inibire la muscolatura liscia gastrointestinale e l’attività contrattile del colon. Secondo gli studi, tutto ciò sarebbe collegato all’influsso di calcio. La menta risulta essere quindi utile in presenza di coliche del tratto gastrointestinale superiore, del tratto biliare, e nelle irritazioni del colon.

 

Tag:

0

Lazise (VR)

Posted by Darth on 15 luglio 2018 in Chettelodicoaffare |

Il comune di Lazise si trova sul lago di garda.

A parte la bellezza e le attrazioni turistiche site in questa zona, nonché la vicinanza alla struttura di Gardaland ed altre strutture simili, questo paese lacustre è sostanzialmente presidiato dalla popolazione tedesca quasi tutto l’anno.

Purtroppo, questo fa si che da località turistica, Lazise sia diventata un vero e proprio centro commerciale per la clientela tedesca.

Ho girato parecchio per Lazise prima di poter trovare un locale per cenare e che non abbia il tipico menu turistico italiano ( e purtroppo solo quello ).

Il prezzi non sono certo favorevoli, basti pensare che in tutto il territorio di questo comune, il semplice caffè ha un costo di 1,50 euro, e non è neanche buono.

Pertanto, anche se a malincuore, forse perché mi aspettavo di più, e forse anche perché sono rimasto deluso dal modo scellerato e affamato di utilizzare la bellezza delle risorse che ha questo territorio che non credo vi sia nessuna menzione che valga la pena per quanto riguarda la parte enogastronomica .

Credo che valga certamente la pena andarci per una passeggiata, ma per pranzo e/o cena consiglio di cercare altrove se non si vuole avere brutte sorprese. Questo vale anche per le spiagge. Ci sono bellissime spiagge in sabbia, tuttavia sono all’interno di camping ed è necessario essere loro cliente con tanto di tenda, roulotte e/o camper per potervi accedere.

Tag:,

0

Genova

Posted by Darth on 15 luglio 2018 in Chettelodicoaffare, Locali |

La città di Genova, città marinara.

Ci siamo andati con ns. figlio per visitare due cose, La città dei bambini e l’Acquario.

Però, vista la particolarità della città e la sua storia, abbiamo anche girovagato per i carruggi .

Un ricordo e ogni tanto anche un pensiero, a quella meravigliosa Trattoria “Archivolto Mongiardino” che ci ha fatto stare veramente bene.

 

Tag:, , , , ,

Copyright © 2013-2018 Ocus Focus BLOG All rights reserved.
This site is using the Multi Child-Theme, v2.2, on top of
the Parent-Theme Desk Mess Mirrored, v2.5, from BuyNowShop.com