0

Le proprietà benefiche della Menta

Posted by Darth on 15 luglio 2018 in Alimentazione & Alimenti |

La menta è una pianta conosciutissima sin dall’antichità per le sue proprietà benefiche e curative, e per il suo uso in cucina.Appartiene alla famiglia delle Labiate, genere Mentha, e ve ne sono di diverse specie.

È composta principalmente da:

Acqua, fibre, proteine, molti minerali (calcio, potassio, magnesio, rame, manganese, fosforo, sodio), vitamine (del gruppo A, B, C e D), e aminoacidi.

Inoltre, dall’olio essenziale della menta si estrae il mentolo, un alcol a cui si devono la maggior parte delle proprietà farmacologiche e terapeutiche della menta.

La menta viene utilizzata da sempre in cucina, grazie alla sua azione aromatica, ed è molto spesso presente nei piatti della cucina italiana. Viene usata anche per la produzione di bevande, liquori e prodotti dolciari.

È fuori discussione che la menta e il suo olio essenziale abbia un’azione carminativa: agisce rilassando lo sfintere esofageo, riducendo il volume dei gas intestinali.

La menta ha un’azione rinfrescante, decongestionante, e fluidifica le secrezioni dell’apparato respiratorio. Infatti, anche nella medicina cinese e ayurvedica, viene utilizzata contro il raffreddore, la febbre, e la tosse.

La menta ha forti proprietà antisettiche, antiparassitiche e germicide, agendo sempre e in particolar modo, a livello gastrointestinale. Questa importante azione antisettica e antivirale sembrerebbe sia dovuta al suo contenuto di polifenoli.

Vari studi condotti sia da ricercatori tedeschi che iraniani hanno scoperto come l’estratto di menta sia un’importante rimedio contro le cefalee e le emicranie di tipo tensivo. In entrambe le ricerche gli studiosi hanno evidenziato una significativa riduzione del dolore applicando sulla fronte e sulle tempie una soluzione di mentolo.

Se applicato sulle mucose e sulla pelle, la menta provoca un’iniziale vasocostrizione seguita successivamente da una vasodilatazione, con un’azione anestetica locale. Questo può avvenire anche a livello gastrico, inducendo anche un’azione antiemetica.

L’olio essenziale di menta ha un’attività antispasmodica, in quanto riesce a inibire la muscolatura liscia gastrointestinale e l’attività contrattile del colon. Secondo gli studi, tutto ciò sarebbe collegato all’influsso di calcio. La menta risulta essere quindi utile in presenza di coliche del tratto gastrointestinale superiore, del tratto biliare, e nelle irritazioni del colon.

 

Tag:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2013-2018 Ocus Focus BLOG All rights reserved.
This site is using the Multi Child-Theme, v2.2, on top of
the Parent-Theme Desk Mess Mirrored, v2.5, from BuyNowShop.com